Il progetto di monitoraggio della flora notevole

La necessità di gestire e valorizzare la biodiversità di un territorio parte dalla profonda conoscenza degli elementi che la compongono. In questo senso si inserisce il progetto che, partendo da quest’anno (2012), l’associazione intende affrontare e portare avanti nel tempo. Si tratta del monitoraggio sulla consistenza delle popolazioni delle specie tutelate e minacciate della flora regionale. La raccolta di tali informazioni permetterà inoltre ad avere una più chiara valutazione sullo stato di conservazione di queste specie importanti a livello europeo, nazionale e regionale.

Specie interessate dal monitoraggio

La selezione delle  specie da inserire  nel  progetto  di  monitoraggio  è  partita  dall’analisi  delle  principali liste di tutela e rischio della flora a livello  europeo,  nazionale  e  regionale.  Per  quel che riguarda il primo livello le specie sono quelle presenti negli allegati II e IV della Direttiva Habitat (92/43/CEE), per il secondo si fa riferimento alla  Lista  Rossa  delle  Piante  d’Italia  (Conti et al., 1992)  e  a livello regionale l’elenco di riferimento è quello delle  Liste Rosse Regionali delle Piante d’Italia (Conti et al., 1997).


Fonti per la selezione delle specie del monitoraggio

Direttiva Habitat 92/43/CEE (Allegati II e IV).

Conti F., Manzi A., Pedrotti F., 1992. - Lista Rossa delle Piante d'Italia. S.B.I. e WWF Italia.

Conti F., Manzi A., Pedrotti F., 1997. - Liste Rosse Regionali delle Piante d'Italia.Dipartimento di Botanica ed Ecologia, Università di Camerino, Camerino.

Metodologia del monitoraggio


Il monitoraggio avviene in campo compilando delle apposite schede. In sintesi i principali dati riguardano: la posizione della popolazione, la sua consistenza e le eventuali minacce a cui è sottoposta. Di seguito vengono riportati tutti i dati richiesti e la scheda per effettuare i rilevamenti.


- Nome scientifico della specie

- Posizionamento della popolazione (latitudine e longitudine)

- Consistenza (numerodi individui, mq coperti, classe di presenza)

- Metodologia rilevamento (conteggio / stima)

- Superficie complessiva occupata (mq)

- Habitat  FVG (habitat del Manuale deli Habitat del Friuli Venezia Giulia in cui la specie è stata rilevata)

- Percentuale di individui fioriti o in frutto

- Pressioni (elenco delle pressioni a cui è sottoposta la specie secondo....)

- Specie compagne (elenco delle specie che si trovano nell’habitat della specie target)

Elenco delle specie Progetti_files/Elenco_specie_12apr2012.xls
Scheda di rilevamento Progetti_files/Scheda_19052012.doc

Gestione dei dati


I dati raccolti verranno inseriti in un database relazionale che permetterà di gestire tali informazioni e facilitarne il loro aggiornamento. In questo modo sarà possibile inserire i dati in modo semplice e controllarne la loro integrità. Grazie alla possibilità di interazione con altri software di tipo geografico sarà anche possibile creare mappe di distribuzione che rappresentino lo stato di avanzamento del monitoraggio.